Accreditamenti

Affidabilità certificata

Affidabilità certificata

Dal 1981, anno del primo importante accreditamento da parte di Mark & Spencer, il laboratorio Brachi ha ottenuto numerosi analoghi attestati a certificazione del livello di competenza raggiunto nello svolgimento di un ventaglio sempre più ampio di prove.

Un indice ugualmente rilevante di autorevolezza è l’appartenenza di molti nostri tecnici alle commissioni tecniche in sede UNI, ISO, Ecolabel, AATCC.

Tra gli accreditamenti più rilevanti, l’Accreditamento ACCREDIA, ottenuto in conformità alle prescrizioni della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e ai criteri applicabili delle norme UNI EN ISO 9000. In conformità alle stesse norme, il ramo cinese dell’azienda ha ottenuto l'accreditamento CNAS.

All’anno 2000 risale l’idoneità ricevuta dal Ministero dell’Industria Italiano ad eseguire i controlli preliminari necessari per la verifica dei criteri di conformità ad ECOLABEL, unico marchio della Comunità Europea.

Tratto distintivo del laboratorio è l'accreditamento CMA, l'unico che abbia valore legale in Cina.
Essenziale per la piena operatività sul mercato americano è poi l’Accreditamento della Consumer Product Safety Commission (CPSC). Solo i laboratori in possesso di questa credenziale, infatti, possono emettere certificato di conformità alle vigenti norme di sicurezza che deve accompagnare per legge ogni prodotto per l’infanzia destinato al mercato USA.

Scarica l'elenco aggiornato delle prove accreditate ACCREDIA

logo Accredia

LAB N° 0224

Membro degli Accordi di Mutuo Riconoscimento
EA, IAF e ILAC

Signatory of EA, IAF and ILAC
Mutual Recognition Agreements

Brachi contributor di ZDHC

Cresce il supporto delle aziende al programma di Zero Discharge of Hazardous Chemicals

C’è anche Brachi Testing Services fra i sette nuovi membri di Zero Discharge of Hazardous Chemicals (ZDHC), il sodalizio internazionale di aziende che, operando nel e per il settore della moda hanno deciso di lavorare insieme per ridurre l’utilizzo delle sostanze chimiche in produzione a tutela dei lavoratori, dei consumatori e dell’ambiente.

Turchia, nuovi controlli sulle calzature

Le sostanze interessate sono il Cromo VI e il Dioctilstagno

Ha avuto ufficialmente inizio il 10 luglio scorso il nuovo controllo specifico sui prodotti calzaturieri annunciato con circolare interna dal Ministero dell’Economia turco. Il controllo riguarda in particolare i contenuti di Cromo VI e Dioctilstagno sottoposti a restrizioni. Il Ministero aveva già condotto un controllo analogo sugli Ftalati.

REACH, conto alla rovescia!

Meno di un anno per adeguarsi agli obblighi previsti dal regolamento UE in materia di sostanze chimiche

Scadrà il 1° giugno 2018 il lungo periodo transitorio previsto dal Regolamento CE 1907/2006, meglio noto come REACH, entrato in vigore nel 2007 con l’obiettivo di razionalizzare il precedente quadro legislativo in materia di sostanze chimiche dell’Unione Europea. Le aziende che non si sono organizzate, hanno ancora pochi mesi di tempo.