16 gennaio 2019

La Russia verso la tracciabilità totale

In vigore da gennaio l'obbligo di etichettatura con microchip

È entrata in vigore il 1° gennaio, in Russia, la normativa 28 aprile 2018 N° 792-r sull’obbligo di etichettatura con microchip di diversi prodotti di consumo, ultima tappa di un percorso avviato due anni fa e destinato, negli intenti del governo nazionale, a fare del paese il primo al mondo a tracciabilità totale.

La normativa che estendel’obbligo di etichettatura con microchip a varie categorie di prodotti, inclusi capi di abbigliamento e accessori, risale al 2017ed ha l’obiettivo dieliminare progressivamente il problema dell’importazione illegale altrimenti nota come import grigio. Il fenomeno – lo ricordiamo – consiste nell’introduzione di prodotti nel mercato con una dichiarazione di valore sensibilmente inferiore a quello reale, in modo da ottenere un ingente risparmio sull’IVA e i dazi doganali dovuti.

L’operazione di etichettatura consente di semplificare la tracciabilità e ridurre l’evasione fiscale e doganale. Vale la pena ricordare, in questo senso, il successo ottenuto dall’esperimento di marcatura con chip RFID dei prodotti in pelliccia. Marcatura che ha consentito in pochi mesi la trasformazione da irregolare a regolare di oltre il 60% delle importazioni.

Firmata dal Governo Medvedev, la normativa 28 aprile 2018 N° 792-r è entrata in vigore per alcune categorie di prodotto a gennaio e proseguirà con scadenze successive fino al prossimo dicembre. Dell’operazione di marcatura saranno responsabili i produttori locali, gli importatori e i rappresentanti dei produttori comunitari, che dovranno acquistare i chip e dotarne i propri fornitori UE affinché possano applicarli ai capi.

Alle aziende che hanno un proprio business in Russia, consigliamo di seguire gli sviluppi della proposta, in modo da potersi adeguare alla nuova normativa entro i tempi prescritti dalla legge.

Brachi Testing Services
, grazie all’accordo con IC Trade, società del gruppo IC&Partners specializzata nell’iter di certificazione di prodotto EAC per la Russia e l’Unione Doganale Euroasiatica, è in grado di supportare i suoi clienti per ogni esigenza di natura normativa e di applicazione delle nuove direttive in materia di marcatura di prodotto.

Condividi