Who we are

Brachi Testing Services is the only Italian textile analysis lab with its own branches in China and Bangladesh.

Quality consultants, partners for development

Since 1977, Brachi Testing Services is the guarantor of quality for the fashion and furnishing industry.

It performs a full range of analysis on apparelshoesleather goodsaccessories and textile coating.

It precedes and accompanies the process of product development, verification and control - whether raw materials, semi-finished products or finished products - by providing custom advice for the definition of minimum requirements, interpretation of results and compliance assessment with major international standards as well as with brand specifications.

Brachi Testing Services is a strategic partner able to to follow the companies’ growth process worldwide, with the only limits defined by their development ambitions.

ZDHC premia Brachi con il Level 1!

Un nuovo accreditamento per i test di conformità sui prodotti chimici

Zero Discharge of Hazardous Chemicals riconosce Brachi Testing Services come Indicator of Level 1 ZDHC MRSL Conformance per i test sui prodotti chimici. Questo nuovo status si unisce a quello di Provisionally Accepted Laboratory già detenuto da Brachi per le analisi sulle Waste Water.

La Russia verso la tracciabilità totale

In vigore da gennaio l'obbligo di etichettatura con microchip

È entrata in vigore il 1° gennaio, in Russia, la normativa 28 aprile 2018 N° 792-r sull’obbligo di etichettatura con microchip di diversi prodotti di consumo, ultima tappa di un percorso avviato due anni fa e destinato, negli intenti del governo nazionale, a fare del paese il primo al mondo a tracciabilità totale.

Microplastiche: è il turno di New York

Una nuova proposta di legge per l'etichettatura dei capi con oltre il 50% fibre sintetiche

Dopo la California, dove è in dirittura d’arrivo la legge che renderà obbligatoria l’etichettatura dei capi d’abbigliamento che contengono oltre il 50% di fibre sintetiche, anche lo Stato di New York si è attivato per imporre un’etichetta speciale. Obiettivo: sensibilizzare il consumatore sull'inquinamento da microplastiche.