6 luglio 2018

Al bando 33 sostanze classificate CMR

Le restrizioni riguardano i prodotti tessili e le calzature commercializzati nell'UE

L’Unione Europea ha approvato una serie di importanti restrizioni d’uso per 33 sostanze classificate CMR in articoli tessili, abbigliamento e calzature. Si tratta di sostanze cancerogene, mutagene e tossiche per la riproduzione impiegate nei processi produttivi o per attribuire al prodotto proprietà diverse: nei tessuti, ad esempio, in funzione anti-grinza o anti-restringimento.

I consumatori possono essere esposti a queste sostanze attraverso il contatto con la pelle, l’inalazione o l’involontaria ingestione di polveri rilasciate dai materiali. Un rischio che diventa evidentemente più alto in caso di capi per infanzia.   

Le 33 sostanze citate saranno inserite nell’Allegato XVII del REACH, Appendice 12. Il giro di vite interesserà gli articoli commercializzati nell’Unione Europea indipendentemente da dove siano stati prodotti. Per adeguarsi, le imprese hanno tempo due anni dalla pubblicazione del provvedimento sull’Official Journal dell’Unione Europea.

Condividi