12 aprile 2016

America Star Labels

Il Congresso americano vara un nuovo sistema di etichettatura a tutela del Made in USA

Nelle scorse settimane, il Congresso degli Stati Uniti ha presentato un disegno di legge (House Bill H.R. 4409) indirizzato alla Federal Trade Commission (FTC), affinché si stabilisca un regolamento sull’etichettatura – il cosiddetto America Star Labels – quale mezzo di volontariato per indicare ai consumatori la misura in cui i beni introdotti, consegnati, pubblicizzati o commercializzati nel mercato americano sono effettivamente prodotti negli Stati Uniti.

Il regolamento, finalizzato a garantire che il contenuto delle etichette citate sia coerente con il significato che il pubblico attribuisce al concetto di “prodotto di origine americana”, introduce quattro diverse tipologie:

1. etichetta riservata a prodotti coerenti con gli standard previsti dalla dicitura “di origine americana” prevista dalla Commissione per l’Enforcement Policy Statement;

2. etichette riservate a prodotti il cui costo di produzione sia riferibile per non meno del 90% agli Stati Uniti, così come stabilito nell’Enforcement Policy Statement;

3. etichette riservate a prodotti il cui costo di produzione sia riferibile per non meno del 80% agli Stati Uniti, così come stabilito nell’Enforcement Policy Statement;

4. etichette riservate a prodotti il cui costo di produzione sia riferibile per non meno del 70% agli Stati Uniti, così come stabilito nell’Enforcement Policy Statement.

Negli intenti del legislatore, il sistema si prefigge di conseguire i seguenti obiettivi:

- fare chiarezza a beneficio dei consumatori circa la misura in cui prodotti sono fabbricati negli Stati Uniti;
- incoraggiare i produttori a realizzare più prodotti negli Stati Uniti;
- valorizzare l’importanza della produzione domestica per lo stato dell’economia americana.

Condividi