13 giugno 2017

Kidswear: nuove norme in Australia

Rivisti gli standard di sicurezza sull’abbigliamento da notte per bambini

Il Ministero australiano per le Piccole Imprese ha aggiornato la norma di sicurezza per l’abbigliamento da notte per bambini (Standard di sicurezza 2017 Beni di Consumo – Children’s Nightwear and Limited Daywear and Paper Patterns for Children’s Nightwear), annunciando l’adozione della revisione del Children’s Nightwear and Limited Daywear Standard AS / NZS 1249: 2014.
La revisione, che abroga i precedenti standard di sicurezza e le norme commerciali in materia, fa capo alla sezione 105 della legge australiana sui consumatori (ACL) ed è immediatamente efficace.

I capi che soddisfano i requisiti del nuovo standard AS / NZS 1249: 2014 possono essere venduti in Australia immediatamente, mentre quelli che soddisfano i requisiti della precedente versione possono essere venduti fino al 31 dicembre 2019. Tutto questo allinea l’Australia alla Nuova Zelanda, che aveva già pienamente adottato la nuova normativa.

Per maggiore chiarezza, fino al 31 dicembre 2019, i fornitori possono rispettare le seguenti disposizioni:

- Regolamenti 2007 Pratiche Commerciali – Consumer Product Safety Standards; Children’s Nightwear and Paper Patterns for Children’s Nightwear
- Standard di sicurezza 2017 Beni di Consumo – Children’s Nightwear and Limited Daywear and Paper Patterns for Children’s Nightwear

Dal 1 ° gennaio 2020, i fornitori devono rispettare:
- Standard di sicurezza 2017 Beni di Consumo – Children’s Nightwear and Limited Daywear and Paper Patterns for Children’s Nightwear

Lo standard AS / NZS 1249: 2014 si applica all’abbigliamento da notte o a quello da giorno comunemente utilizzato anche per dormire, ad esclusione dei capi di seconda mano. Vi sono specificati i requisiti di progettazione e i requisiti relativi alle prestazioni di infiammabilità di quattro categorie di indumenti da notte e di alcuni capi a uso promiscuo come, per esempio, i pantaloncini da boxe.

Tutti gli articoli da notte per bambini commercializzati in Australia devono riportare un’etichetta di pericolosità da fuoco che dipende da quattro diverse categorie definite dallo stesso standard. Le categorie si riferiscono al design dei capi, al tipo di tessuto e ai risultati della prove di infiammabilità.

- Categoria 1. Indumenti realizzati con tessuti a basso tenore di propagazione della fiamma
- Categoria 2. Indumenti progettati per ridurre il rischio incendi
- Categoria 3. Indumenti in taglia 0-22 mesi lavorati principalmente a maglia
- Categoria 4. - Indumenti con rischi più alti di infiammabilità non conformi alle categorie da 1 a 3.

I produttori, i distributori e i rivenditori devono rispettare obbligatoriamente queste nuove disposizioni, valide per i capi da notte dei neonati e dei bambini fino ai 14 anni.
Gli indumenti che rientrano nelle categorie da 1 a 3 devono riportare una etichetta di attenzione di colore bianco con il simbolo della fiamma. Gli indumenti in categoria 4 devono avere un’etichetta rossa High Fire Danger. Gli indumenti che non soddisfano i requisiti di nessuna delle precedenti categorie hanno un livello infiammabilità implicitamente troppo alto, tale da renderli inadatti all’utilizzo per la notte.

Condividi