3 agosto 2017

PFOA e sostanze affini nel REACH

Le nuove misure dall’Unione Europea entreranno in vigore a partire dal 4 luglio 2020

L'Unione Europea ha diffuso una serie di misure per disciplinare l’utilizzo dell’acido perfuoroottanoico (PFOA),dei suoi sali e delle sostanze correlate in una vasta gamma di prodotti, il tutto nell'ambito dell'Allegato XVII del regolamento REACH.
La nuova legge sarà attuata in diverse fasi a partire dal 4 luglio 2020.

Già nel 2016, l'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) aveva diffuso una proposta dell’Unione per regolamentare PFOA e sostanze affini sotto il REACH. A giugno di quest’anno la conclusione dell’iter, con la pubblicazione del Regolamento UE 2017/1000.

Le nuove misure prevedono una serie di esenzioni, riferibili tra l’altro a:

- articoli immessi sul mercato entro il 4 luglio 2020
- sottoprodotti di sostanze produttive
- applicazioni nei processi di fotolitografia per semiconduttori o nei processi di incisione per semiconduttori composti
- applicazioni in rivestimenti fotografici per pellicole, carta o lastre da stampa
- fabbricazione di dispositivi medici impiantabili (direttiva 93/42/CEE)
- acido solfonico perfluorooctanico (PFOS) e suoi derivati ​​nell'ambito dell'allegato I, parte A, del regolamento CE 850/2004 sugli inquinanti organici persistenti (POP)

Inserito fin dal 2013 nella SHVC - Candidate List of Substances of Very High Concern, l’acido perfluoroottanoico è oggi classificato in Categoria 1B come sostanza tossica per la riproduzione e in Categoria 2 come sostanza cancerogena nel regolamento 1272/2008 relativo alla Classificazione, l'Etichettatura e l'Imballaggio delle sostanze e delle miscele – il cosiddetto Regolamento CLP.

Il PFOA, i suoi sali e le sostanze correlate hanno numerose applicazioni. Per le loro proprietà oleorepellenti e idrorepellenti sono utilizzati come impermeabilizzanti o anti-sporco per tessuti, pellami, carta, cere per pavimenti. Sono inoltre impiegati nella produzione di fluoropolimeri e fluoroelastomeri e come tensioattivi in ​​schiume antincendio.

Condividi