18 marzo 2016

Brachi sostiene pratoexpo.com

La prima vetrina (virtuale) del tessile Made in Prato è già un successo

Dopo l’anteprima di Première Vision, a Parigi, ha fatto ufficialmente il suo debutto pratoexpo.com, una piattaforma online che permetterà a numerosi lanifici di approdare al mercato digitale.
Tra i sostenitori della primissima ora, Brachi ha subito intuito le potenzialità dell’iniziativa promossa dal consorzio Pratotrade, avviando una partnership che punta alla valorizzazione delle eccellenze del distretto tessile pratese.

Le imprese aderenti sono al momento 21, più altre 13 che hanno affidato al portale i loro tessuti. Il parterre, però, è destinato ad allargarsi già nel breve periodo. E questo perché Pratoexpo è sì una fiera vituale, ma con magazzino e materiali in pronta consegna.
I tessuti tra cui è possibile scegliere sono al momento 500, ma l’obiettivo è arrivare a quota 5000 entro la fine dell’anno, in rappresentanza di 100 lanifici.

«Pratoexpo è un marketplace fondato sui nostri stessi valori: innovazione ed eccellenza del servizio», ha commentato il Direttore Commerciale e Marketing di Brachi Giulio Lombardo. «Ci piace perché l’atto d’acquisto è il punto d’arrivo di un confronto tecnico, commerciale e stilistico fra le aziende che vi partecipano. Un confronto che inverte le classiche logiche della compravendita e parte dal servizio per arrivare al prodotto e al prezzo».

I clienti possono scegliere fra tessuti subito disponibili e già accompagnati da report di certificazione di qualità e garanzia. Per perfezionare l’acquisto, i campioni sono visionabili. Se corrispondono alle attese, le quantità richieste di tessuto vengono spedite direttamente in azienda nella massima semplicità.

Condividi