22 maggio 2014

Oltre il marchio, c'e' REMO!

L'etichetta per garantire la trasparenza della catena di fornitura

Il nuovo sito è già online: si chiama joinremo.com, si legge in pochi minuti e resta impresso per sempre!
 Dopo due anni di studio e di intensissimo lavoro scende in pista REMO, società italo-olandese nata da un’idea di Martin Havik e dallo sforzo congiunto di Brachi e Process Factory. REMO è società e anche un’etichetta, un innovativo sistema di track & trace che garantisce la trasparenza della filiera produttiva e il risparmio ambientale di ogni capo di abbigliamento dotandolo di un vero e proprio passaporto di autenticità.
Informazioni esatte sulle origini e la storia di ogni prodotto, sulla percentuale esatta di fibra riciclata che contiene, sui benefici per l’ambiente in termini di risparmio di acqua, di energia ed emissioni di CO2… Sono aspetti a cui l’opinione pubblica presta sempre maggiore attenzione e ai quali anche le aziende stanno dedicando tempo e risorse crescenti.

Gli articoli che troviamo in vendita nei negozi di abbigliamento sono normalmente il frutto di una catena lineare. Ebbene, l’idea “furba” di REMO è di coinvolgere tutti gli attori che ne fanno parte rendendo questa catena circolare, incoraggiando fornitori, produttori e consumatori a comportamenti virtuosi per cui più etica dimostri, più vendi.
I dati sulla quantità di “spazzatura” prodotta nei paesi cosiddetti civilizzati sono di per sé eloquenti. Ma è davvero tutta “spazzatura”? Ogni indumento, per quanto vecchio e malandato, racconta storie ed esperienze di vita, è portatore di un valore che non andrebbe sprecato, ma piuttosto reinterpretato. Riciclare significa agire esattamente in questo senso, purché il processo sia improntato sempre alla massima trasparenza.

La chiave è REMO – un movimento, più che un semplice marchio, votato alla diffusione della cultura del riciclo e, in senso più ampio, della sostenibilità. Cucito sull’etichetta di ogni capo, stampato sul cartellino o impresso direttamente sull’indumento con inchiostro elettronico, integrato nel prodotto con sistemi studiati ad hoc per l’azienda che ne faccia richiesta, REMO è un veicolo d’informazioni personalizzate sull’autenticità del contenuto riciclato che è possibile leggere, scaricare e condividere attraverso i più diffusi dispositivi mobili. Un marchio dentro il marchio e oltre il marchio, perché non si limita a certificare l’etica del capo e di chi lo produce, ma innesca un positivo effetto di contagio da cui tutti – ma proprio tutti – traggono vantaggio.

Condividi